salta al contenuto

Dichiarazioni sostitutive

Pagina aggiornata al 19/07/2016

COSA E’

Si tratta di documenti utilizzabili in sostituzione agli originali dei certificati richiesti dalla Pubblica Amministrazione. I funzionari delle Pubbliche amministrazioni hanno il divieto di richiedere atti notori e certificati al posto delle dichiarazioni sostitutive fatte dall’interessato.

CHI PUO’ RICHIEDERLO

Con una dichiarazione sostitutiva si possono comprovare fatti, qualità personali o stati come:

  • la data e il luogo di nascita
  • la residenza
  • la cittadinanza
  • il godimento dei diritti civili e politici
  • il fatto di essere coniugati, liberi o vedovi
  • lo stato di famiglia
  • l’esistenza in vita
  • la nascita del figlio, il decesso del coniuge, di un ascendente o discendente
  • le iscrizioni ad albi specifici
  • l’appartenenza ad ordini professionali
  • il titolo di studio
  • la qualifica professionale
  • la situazione reddituale
  • l’assolvimento di specifici obblighi contributivi
  • il possesso e numero del codice fiscale, partita IVA o altri dati dell’anagrafe tributaria
  • lo stato di disoccupazione
  • la qualità di pensionato
  • la qualità di studente
  • la qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, curatore e simili
  • l’iscrizione presso associazioni o altre formazioni sociali
  • le situazioni relative all’adempimento relativo agli obblighi militari
  • lo status del casellario giudiziale
  • il fatto di non essere consapevole di essere sottoposto a procedimento penale
  • la qualità di vivenza a carico
  • il fatto di non essere in stato di liquidazione o fallimento
  • tutti i dati relativi allo stato civile di cui l’interessato è a conoscenza.

Non possono essere oggetto di dichiarazioni sostitutive:

  • i certificati medici, sanitari e veterinari
  • i certificati di origine
  • i certificati di conformità CE
  • i certificati di marchi e brevetti.

COME SI RICHIEDE e DOCUMENTI

Il soggetto interessato deve presentare una dichiarazione firmata e contenente l’oggetto di ciò che vuole certificare, allegando copia del documento d’identità in corso di validità.

QUANTO COSTA

Esenti da imposte di registro, bollo o ogni altra tassa.

Questa scheda ti ha soddisfatto?




Vi ricordiamo che, non essendo un servizio di consulenza legale, non è possibile richiedere informazioni specifiche e personalizzate su singoli casi.